FRASE74.GIF

Una Vela

Una vela

che sogna sul mare acque

chiare di smeraldo, confortata

da un tenue ondeggiar di risacca.

Più vele nel cielo, tese

su un pennone di viscide piume,

plananti o in feroce picchiata

e il gridio di avide gole

sepolte nell’onda per un attimo.

Poi un veleggiar bianco, infinito

sul lucente dorso delle acque,

come una fiaba che ripete

il candore del volto dei buoni

facile preda pur essi

delle viscide spire del mondo.

Ritorna in un plenilunio di luci

fredde sulla gelida ghiaia

e non ha più ricordo dei sogni

che hanno teso la sua tela

come un’anima angustiata

fino allo spasimo, nell’ansia

di ricostruire una trama a punto

a punto, nello spessor della canapa.

Solo una mano indurita

dall’odissea delle ore alle sartie

la può scorrere con tocco

delicato e sussurrare tra i denti

il suo desiderio di evadere

in un ribollir di tempeste.

 

Fedor Nicolay Smejerlink

 

Il Mio Scrittoio  mette a disposizione il sito per tutti coloro che vogliono far conoscere i propri scritti letterari o le proprie opere attraverso un mezzo informatico. Gli autori che pubblicano sul sito non cedono alcun diritto a Il Mio Scrittoio e rimangono pienamente titolari e proprietari dei loro diritti d'autore.  Il Mio Scrittoio non è responsabile del contenuto e della qualità dei testi pubblicati, e dell'eventuale uso fraudolento di terzi che dovesse derivare dalla disponibilità del testo on line. Tutti i loghi e i marchi di fabbrica, in questo sito, sono dei rispettivi proprietari. Tutti gli articoli, i testi ed i commenti sono di proprietà di chi li scrive, tutto il resto © 2006 di Sergio Melecrinis