Pagine marine XII

Stampa

Valutazione attuale: 4 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella inattiva
 

Sei di vanadio e d’argento

nell’accecante

luce del sole

e le vele non hanno colore.

Ora tramutano

come ala di gabbiano

infido

rasente l’acqua,

ora si disperdono

come rapite in vortice

nel cielo.

Intravedo i loro palpiti:

hanno le cose tutte

un’anima

le vergini

e le giovenche.

Immensa è la tua

e la serbi

geloso nel seno,

mare.

 

 

di Fedor Nicolay Smejerlink